mercoledì 6 settembre 2017

ANTEPRIMA: L'amore non è mai come sembra di Francesca Redolfi



Data di uscita 08 settembre 2017 



TRAMA: Gaia ha 24 anni e sogna di diventare una giornalista professionista. La gavetta nella redazione di un grande quotidiano milanese non la spaventa, finché a metterle i bastoni tra le ruote non arriva Diego, un nuovo e brillante cronista: maledettamente bravo… e bello! Da un giorno all’altro tutti i pezzi migliori vengono affidati a lui e la competizione tra loro si fa subito accesa. Quando in redazione si verificano fughe di notizie verso la testata concorrente, dove lavora Vittorio, fidanzato di Gaia, il direttore inizia a sospettare di lei e la situazione si fa sempre più difficile e precaria. E se fosse invece Diego la gola profonda e il mandante dei sospetti nei confronti della ragazza? Gli atteggiamenti elusivi e i misteri sulla vita privata del bel collega nutrono i sospetti di Gaia, che si tuffa a capofitto in un’inchiesta per smascherare Diego e scopre invece che la verità non è quasi mai come sembra e ... Una commedia degli equivoci romantica, agrodolce e piena di continue sorprese che tengono alta l’attenzione dei lettori dalla prima all’ultima pagina.

Francesca Redolfi è nata nel 1982 in provincia di Bergamo, dove tuttora abita con il marito e due figlie. Laureata in Scienze della Comunicazione e giornalista pubblicista, ha collaborato per diversi anni come cronista per alcuni quotidiani locali. Attualmente è redattrice per una rivista mensile.

venerdì 12 maggio 2017

SEGNALAZIONE: LA FORMA DEL SOLE di Giulia Mastrantoni


Titolo
LA FORMA DEL SOLE
Autore
GIULIA MASTRANTONI
Editore
ECHO EDIZIONI



Questi racconti sono privi di qualunque pretesa, ma si fanno portatori della speranza di rendervi felici. La felicità non sta nel mondo esterno, quanto nella nostra capacità di sorridere della vita, imparando che, anche quando non tutto va come vorremmo, c’è quella meravigliosa possibilità chiamata futuro che può regalarci una vita nuova. Sono racconti che fanno ironia in modo delicato, lasciando che la fantasia faccia il resto. Ci sono Brad Pitt e il Bianconiglio che rincorrono il tempo perduto, un vecchio che prepara cioccolate calde alle storie d'amore a brandelli e vampiri che non sono protagonisti della loro storia. Ci sono anche stralci di oroscopo, perché il futuro è un grande punto interrogativo che ci accompagna in ogni momento. La forma del sole è la ricerca di un mondo parallelo e felice, in cui i pensieri colorino ogni angolo della mente.


Quarta:

Ci sono libri che aprono ferite, altri che le guariscono. E poi ci sono loro, le storie scritte per isolarsi dal mondo, per recuperare il sorriso e la voglia di vivere, imparando a convivere con le cicatrici. La forma del sole è nato come un tentativo di ritrovare la luce, laddove c’erano troppe ombre, valorizzando ogni cicatrice e intessendovi sopra delle storie che ne demistificassero la realtà del passato. Ѐ la voglia di trasformare in lezioni di vita interiore le piccole paure del quotidiano, le piccole delusioni che fanno male all’anima, ma che possono tramutarsi in arcobaleni che seguono la tempesta. Questi racconti cercano un riparo dal mondo, una stanza colorata in cui esista solo lo spazio per pensare a come trasformare in luce il pensiero più svogliato.





Biografia:

Dipendente dai viaggi e dal caffè, Giulia usa la scusa del non possedere un orologio per giustificare i suoi ritardi clamorosi. La verità, nota solo a pochi, è che la ragazza sfrutta fino all’ultimo secondo per leggere, a discapito di make up e puntualità. Di solito si fa perdonare lasciandovi l’ultima patatina durante l’aperitivo. Nata a Frosinone nel 1993, Giulia è diventata un’udinese acquisita all’età di 18 anni, quando ha iniziato a studiare Lingue all’Università degli Studi della cittadina friulana. Laureata in inglese e francese, trascorre la sua vita traslocando tra l’Europa e gli oceani che la circondano, facendo il tifo per un mondo migliore. La forma del sole è il suo lavoro di esordio per Echos edizioni. Precedentemente ha pubblicato il romanzo breve Veronica è mia per Panesi Edizioni.

martedì 11 aprile 2017

Recensione: OLTRE I LIMITI di Katie Mcgarry


OLTRE I LIMITI 
solo l'amore può salvarli

Sono qui a scrivere dopo mesi e mesi di blocco. 
Sono qui sopra il mio letto con il computer sulle gambe, due cuscini dietro la schiena e questo libro al fianco pronto per essere recensito. 
Mi viene la pelle d'oca solo a pensare che grazie a questo libro: trama e copertina quanto bella è? Sono tornata con la voglia irrefrenabile di leggere fino a tarda notte e di continuare in ogni buco che ho della giornata, di leggere. 

Katie ha realizzato una storia fuori dalle righe, non è il solito YA che ho sempre letto, troviamo due ragazzi che all'apparenza non sono fatti per stare l'uno con l'altro, ma poi conoscendosi man mano capiscono quanto in realtà, sono simili. 
Entrambi con delle cicatrici, visibili e no. Grazie ad un passato molto turbolento per entrambi, hanno man mano trovato il coraggio di demolire i loro demoni. Lottando entrambi per capire chi sono, la loro identità, crescendo insieme durante tutto il libro. 
Mi sono innamorata pazzamente di questi personaggi, ho pianto e riso con loro. Se non lo avete ancora letto leggetelo perché ne vale la pena. 






Oltre i limiti
Katie McGarry
423 pagine
DeA
Young Adult 
10.90€





Nessuno sa cosa sia successo a Echo Emerson, la ragazza più popolare della scuola, la notte in cui le sue braccia si sono ricoperte di cicatrici. Nemmeno lei ricorda niente, e tutto ciò che vuole è ritornare alla normalità, ignorando i pettegolezzi e le occhiate sospettose dei suoi ex-amici. Ma quando Noah Hutchins - il "bad boy" del quartiere - irrompe nella sua vita con la sua giacca di pelle, i suoi modi da duro e la sua inspiegabile comprensione, il mondo di Echo cambia. All'apparenza i due non hanno nulla in comune, e i segreti che custodiscono rendono complicato il loro rapporto. Eppure, a dispetto di tutto, non riescono a fare a meno l'uno dell'altra. Dove li porterà l'attrazione che li consuma e cos'è disposta a rischiare Echo per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle di nuovo ad amare?



Max Carver as NOAH
Lisa Teige as ECHO





Echo era la tipica ragazza popolare della scuola, con media altissima e fidanzata con il tipico ragazzo sportivo amato da tutti. Purtroppo dopo una spiacevole catastrofe perse tutta quella normalità che la trasportava negli anni del liceo. Suo fratello morì e rischiò di morire pure lei in un incidente causato dalla madre. 
Dopo quel trauma passa i mesi successivi a cambiare assistente sociale fino a trovare Mrs Collins, la psicologa della scuola che vuole a tutti i costi far tornare la memoria ad Echo. La sua vita ora è un completo disastro visto con i sui occhi, le manca da morire Aires, il fratello con cui aveva un legame indissolubile, odiava il fatto che suo padre si fosse rifatto una vita con una persona a lei cara in passato, e che per questo motivo avesse in qualche modo rovinato la loro famiglia permettendo a sua madre di farle del male. A scuola, poi tra i corridoi giravano voci su di lei, voci che dicevano di lei che fosse una pazza autolesionista. Fortunatamente aveva al suo fianco ancora le sue amiche che cercavano giorno dopo giorno di farla sentire normale come prima, anche se con molta difficoltà. Si fidava solamente di Lila, Ma dopo il suo primo incontro con la Mrs Collins, il suo mondo cambiò radicalmente conoscendo Noah. Noah è il bad boy della scuola, tatuaggi, piercing e aria da duro. Un ragazzo a cui sono morti i genitori in un incendio, trasferito da famiglie affidatarie in continuazione con un unico obiettivo nella vita: riprendersi i suoi fratelli. L'univo modo per farlo era ascoltare la psicologa della scuola e riuscire a farsi credere come quello che realmente era, un ragazzo con la testa a posto. 
Echo e Noah si incontrarono grazie a delle ripetizioni che Mrs Collins voleva che Noah avesse e che Echo accettò per ricevere i soldi per riparare l'auto del fratello, così da riavere indietro una parte di lui. 
Quindi tra di loro, tra ripetizioni e piani formulati per leggere i loro fascicoli tenuti sott'occhio dalla psicologa, tra di loro cominciò un legame, all'inizio non voluto da entrambi, ma alla fine cercato sia da Echo che da Noah. 
In questo libro Katie narra più vicende colme di emozioni, un ragazzo che ha perso tutto, come una ragazza ha perso tutto ma in modi differenti, due caratteri completamente diversi che poi leggendo pagina dopo pagina possiamo intuire quanto in realtà sono simili. Echo era una ragazza che all'apparenza fosse senza coraggio, ma alla fine la sua forza prese il sopravvento e la vediamo combattere con se stessa e le sue paure, così come Noah. Voleva normalità come echo, ritrovare la famiglia che aveva perduto facendo qualsiasi cosa per i suoi due fratellini, scegliendo alla fine la cosa più giusta per loro. 
Questo libro è scritto in un modo veloce e semplice, ma nella sua semplicità troviamo tantissime caratteristiche complesse della vita, trattate in un modo favoloso. Paura, coraggio, testardaggine, reale amicizia, morte, famiglia, perdono, malattie, e soprattutto la continua ricerca della normalità, che per ognuno di noi è ovviamente differente. 

<< Come reagirai quando saremo così vicini e mi toglierai la camicia? Mi vorrai ancora dopo aver visto quelle linee rosse e bianche? Ti vedrò trasalire ogni volta che per errore mi toccherai le braccia e sentirai la pelle in rilievo? E come sarà quando ti toccherò io?>> 
<<O me lo impedirai? Mi dirai come vestirmi, cosa togliere?>>
<<Per l'ultima volta, non me ne fotte niente delle cicatrici.>>
<<Bugiardo!>> 
<<L'unico motivo per cui a qualcuno dovrebbe stare bene una cosa del genere è l'amore. Quella persona dovrà amarmi abbastanza da non avere problemi con il fatto che sono rovinata. Tu non ami le persone, ci fai solo sesso. Quindi come potresti voler stare con me?>> 


Ho amato la loro storia dall'inizio alla fine, un ragazzo conosciuto da poco, alla vista di tutti pericoloso e ribelle, che non gli importava delle cicatrici che colmavano le braccia di lei, Aveva paura di non riuscire più ad essere amata, per quelle cicatrici e la vergogna con cui le nascondeva, ma a Noah non importava di nulla se non di lei e di quello che Echo significava per lui, erano per entrambi uno spiraglio di luce e normalità.

Se volete emozionarvi e trattare temi molto sensibili ma con semplicità è il libro che fa per voi, io assolutamente voto con cinque stelle e spero che prima o poi Oltre i limiti sarà coricato sulla vostra libreria. 

A presto
Marty




giovedì 12 maggio 2016

RECENSIONE: THE CROWN, di Kiera Cass

Titolo: The Crown
AutoreKiera Cass
Serie: The Selection
Editore: Sperling&Kupfer
Trama: Nel regno di Illéa è iniziata una nuova era. E una nuova competizione. A vent'anni di distanza dall'inizio dell'amore tra America Singer e il principe Maxon, infatti, è la loro primogenita, Eadlyn, a doversi confrontare con i trentacinque pretendenti arrivati a Palazzo per conquistarla. Ora, anche per lei, è arrivato il momento di una scelta. La più difficile e la più importante. E non ci potrebbe essere periodo peggiore per farla. Perché a Palazzo tutti sono sconvolti per i recenti eventi che hanno interessato la famiglia reale, e regna un inquietante silenzio. Eadlyn però sa di non poter rallentare: per il suo bene e quello della sua famiglia, deve portare a termine la Selezione. Adesso. Nonostante tutto. Anche se ai suoi occhi non ha alcun senso. La sua unica e ultima speranza è che, alla fine, in qualche inspiegabile modo, dovere e amore vengano a coincidere. Il tempo stringe, ma il cuore ha sempre un modo tutto suo di sorprenderci...

ATTENZIONE SPOILER

The crown riprende da dove The heir aveva concluso; America ricoverata, il popolo di Illéa che non sopporta la principessa Eadlyn, e il regno che continua in un modo o nell'altro ad andare a rotoli.
Maxon che ovviamente rimane accanto alla sua Regina, e il principe quasi inesistente perché scappato in Francia per sposarsi con la sua amata Camille. 
Eadlyn quindi cerca in un modo o nell'altro di prendere le redini del regno.
In questo ultimo volume possiamo vedere un cambiamento radicale di Eadlyn, da una ragazza viziata dove non voleva assolutamente prendere parte alla sua selezione, a una ragazza che capisce quali sono le sue responsabilità e cerca di dare il meglio di se stessa, cercando anche di innamorarsi solo per il bene del suo popolo. 

Questo libro non è assolutamente prevedibile come poteva essere la trilogia di The selection, almeno considerato sotto il mio punto di vista, la narrazione è come tutti i suoi altri libri scorrevole e veloce, si riesce a leggere questo libro in meno di un giorno e non riesci a staccarti dalle pagine. 
Ci sono però dei particolari che non ho apprezzato come negli altri suoi libri. In the crown non sono riuscita a sentire quel sentimento d'amore che Eadlyn provava per il ragazzo scelto. Si poteva sentire quel contatto che avevano America e Aspen, o America e Maxon, ma con Eadlyn non ho sentito quel sentimento palpabile. 
L'unico era Kile con cui riuscivo a sentire quel piccolo feeling che c'era, infatti era il mio preferito, ma ahimè l'ha bandito da palazzo.. KIERA MI PRENDI IN GIRO? 

Ancora complimenti però all'autrice perché è riuscita molto bene a non farci capire fino alla fine chi, Eadlyn avrebbe scelto: ERIK 



''-Infrangi quella stupida regole, Eadlyn. Sposa l'uomo che ami. Se vale abbastanza per avere la tua approvazione, allora ha senz'altro anche la mia. E se il popolo non starà bene, sarà un problema suo. Perché tu chi sei?-
-Io sono Eadlyn schreave e nessuno al mondo è più potente di me-, affermai senza pensarci.
Annuì- -Hai maledettamente ragione.-"












Mi dispiace dover dare a questo libro solo tre babbit ma l'ho percepito più piatto degli altri volumi, anche se, come ho scritto precedentemente, è un volume assolutamente non banale e con delle evoluzioni ottime della protagonista.

VOTO: 

mercoledì 11 maggio 2016

WWW. WEDNESDAY

Buongiorno lettori, oggi è Mercoledì quindi cominciamo la giornata pubblicando la rubrica:



- What are you currently reading (Cosa stai leggendo?)

Al momento non sto leggendo nulla, solamente perché appena ieri pomeriggio ho finito: The Crown, di Kiera Cass, e non ho avuto un momento libero per iniziare a cominciare qualcos'altro.

- What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

Come vi ho accennato sulle righe sopra, ho finito ieri The Crown, questa sera pubblicherò la recensione


- What do you think you'll read next? (Cosa hai intenzione di leggere dopo?)

Credo proprio che comincerò a leggere La ricetta segreta per un sogno, ho comprato questo libro tempo fa e non vedo l'ora di iniziarlo.




E voi cari lettori? Cosa state leggendo? Quale libro avete appena finito e quale non vedete l'ora di leggere? 



lunedì 9 maggio 2016

RECENSIONE: THE HEIR, di Kiera Cass




TRAMA: 
Sono passati 20 anni dalla Selezione che ebbe come protagonisti Maxon e America, da allora son cambiate molte cose, le caste non esistono più e l'erede al trono è una donna! Purtroppo tra il popolo cresce il malumore e così il re e la regina decidono di promuovere una nuova selezione e questa volta a partecipare saranno 35 ragazzi! Eadlyn non è per nulla entusiasta di questa nuova selezione, ma piano piano inizierà ad affezionarsi ad alcuni dei pretendenti e forse riuscirà anche a innamorarsi...



Avrete capito che in questo caso la selezione sarà tra trentacinque ragazzi e non ragazze, e oltre a questa differenza c'è anche quella delle caste, abolite anni prima dal re Maxon e la regina America. Il problema è che anche se le caste sono state abolite, ci sono lo stesso molti problemi nel regno, per questo il re decise di dare al popolo qualcos'altro su cui pensare per tranquillizzare le acque: 
La selezione.
Ci sarebbe molto da dire su questo volume, sul carattere di Eadlyn, sulla selezione, sui pretendenti, e di come Kiera abbia fatto, secondo me, un salto di qualità
Il modo di scrivere è sempre molto scorrevole e chiaro e anche questo è un libro che non ti stanca e non ti pesa leggere. Insomma non impegnativo.
Il salto di qualità non lo pensavo nel modo di scrivere ma in qualità di storia, è riuscita a dare un carattere definito ad Eadlyn, per poi nel corso del libro, farla cambiare idea su delle sue fissazione come: la selezione. 
Come ogni essere umano è normale cambiare idea, e con Eadlyn lo possiamo proprio notare questa cosa, prima era molto scettica, quasi antipatica, ma con il passare del tempo con i suoi selezionati, si ritrova coinvolta con questi ragazzi.
Mi piace molto questo libro, perché a confronto di Maxon con America, in Th Heir non si riesce a capire chi preferisce la nostra principessa, e i ragazzi sono così descritti bene e ognuno con un carattere definito ( come Eadlyn ) che non riesci neanche tu da lettore a capire chi preferisci, io ho un'idea di chi vorrei con lei, ma è stata comunque una scelta difficile.


#TEAMKILE


Domani... ormai oggi... esce The Crown. 
SIETE PRONTI A CORRERE IN LIBRERIA?

VOTO